Icona-email Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Icona-Tumblr. Icona-YouTube
Fare Webserie WEBSERIEPLUS Web Series World Cup Netflix Heroes Reborn

Hai visto Tom Collins?: crowdfunding agli sgoccioli per la webserie sui cocktail

Sabato, 27 maggio 2017

"Hai visto Tom Collins?" è la webserie - webdoc made in Brescia, dedicata al magico mondo dei cocktail che, per produrre la seconda stagione, ha chiesto aiuto al popolo del web con un crowdfunding su Kickstarter, ormai quasi al termine. Nell'attesa, abbiamo intervistato Massimiliano Nicolè, autore del progetto.

Servire fresco, con ghiaccio, in bicchiere largo. Servire liscio. Servire con lime e zucchero...
Sinceramente, non sono mai stata una fan dei cocktail; li ho sempre visti come qualcosa di eccessivamente costoso e fighetto, usati soprattutto dai ragazzini per sentirsi adulti e da discutibili adulti per rimorchiare le ragazzine. Insomma: ho sempre preferito il bicchiere di vino. Ho però imparato e subito apprezzato l'arte del far cocktail: non si tratta solo di versare cose e mischiare o shakerare, ma si tratta di creare un drink, un "nettare", un qualcosa di equilibrato e che rispetti la storia e la tradizione che ha alle spalle. Eh sì, perché ogni cocktail è un aneddoto, una storia, una leggenda che si radica dietro ai banconi dei bar ( e non solo) delle epoche passate.

CLICK HERE TO WATCH ALL THE FIRST SEASON!E "Hai visto Tom Collins?", nella prima pluripremiata stagione prodotta dalla Condor Movie e messa online sul canale YouTube a partire dal 29 dicembre 2015, ci ha proprio raccontato la storia di quei famosissimi cocktail, molti dei quali li abbiamo sentiti ordinare o li abbiamo letti sui menu dei locali, e molti altri erano finiti nel dimenticatoio, sostituiti dalle mode "Mojito & Co.".
"Da quando siamo andati online, abbiamo notato che molti bar di qualità hanno aggiunto nelle loro liste dei drink il Tom Collins, e ci piace pensare di aver contribuito a una sorta di suo ritorno, perché tra gli scopi principali della nostra serie c'è anche l'aspetto "didattico"; vogliamo diffondere il concetto del buon bere e del bere consapevole, cercando di convincere il bevitore che magari conosce solo il Mojito che c'è molto altro là fuori, che aspetta solo di essere scoperto!", ci ha raccontato Massimiliano Nicolèdirettore della fotografia e ideatore della serie insieme all'attore bresciano Alberto Guerra, che interpreta anche il cliente-narratore.

Adesso è arrivata l'ora di altri cocktail e così gli autori di Hai visto Tom Collins? vogliono tornare con una nuova stagione e chiedono il supporto alla Rete, tramite una campagna di crowdfunding su Kickstarter, che si chiuderà il 28 maggio.

Ho approfittato della cosa per fare qualche domanda proprio a Massimiliano, e raccontarvi un po' meglio "Hai visto Tom Collins?".

1) Come e quando nasce l'idea di "Hai visto Tom Collins?"?
L'idea di Hai visto Tom Collins? nasce da una serata che io e Alberto abbiamo trascorso in giro per locali. Avevo per la testa da un pezzo l'idea di realizzare brevi video sulla storia dei drink e, quella sera, ho detto ad Alberto: "sai che potremmo fare qualcosa sui cocktail?" e lui mi ha risposto "perché no, potremmo andare a bercene un paio...". Dopo questa incomprensione iniziale, gli ho spiegato la mia idea e abbiamo iniziato a stendere una sceneggiatura che potesse funzionare per tutti gli episodi. Dopo molti tentativi siamo arrivati al meccanismo del cliente-narratore che racconta gli aneddoti sul cocktail e del barman che lo prepara. Importante fonte di ispirazione sono stati i brevi video dell'attore americano Nick Hofferman dal titolo "My tales of whisky", dai quali abbiamo preso lo stile ironico e a tratti surreale della serie. 

2) Com'è andata la prima stagione?
La prima stagione è andata piuttosto bene. Abbiamo partecipato e vinto in numerosi festival nazionali ed internazionali tra i quali il Roma Web Fest, il Sicily Web Fest, il Rome Web Awards, il Dublin Web Fest, il Bilbao Web Fest e il Melbourne WebFest. Inoltre Cubik Tv ha siglato un accordo di trasmissione della prima stagione che, possiamo dire, è forse stata l'ispirazione per la Campagna Internazionale di Campari del 2017, per la quale hanno pensato a una webserie in cui, in ogni episodio, viene narrata la storia di un drink da un barman sempre diverso. Tutti gli episodi sono girati nello stesso bar. Coincidenze?

3) Cosa vi ha spinto al crowdfunding per realizzare la seconda?
L'idea del crowdfunding ci è venuta perché ci è sembrato il miglior modo per finanziare la seconda stagione. Oltre al contributo importante che può offrire il singolo spettatore, offriamo anche la possibilità ad aziende o piccole ditte nel mondo del bar, di legare il loro nome alla nostra serie; con un contributo possono infatti diventare sponsor e apparire in ogni episodio.

CLICK HERE TO JOIN US ON FACEBOOK

4) A parte la lista di cocktail, quali altre novità ci sono per la seconda stagione?
La novità della seconda stagione sta nel fatto che gli episodi saranno più esplosivi e spettacolari. Le sceneggiature sono state già scritte, ma partiamo da una situazione di vantaggio dove sappiamo, dopo l'esperienza della prima stagione, quali sono gli elementi che piacciono di più e che in generale fanno divertire maggiormente il nostro pubblico. 
Il budget raccolto ci permetterebbe inoltre di "alzare l'asticella" anche per quanto riguarda la qualità generale (oggetti di scena, attori non protagonisti, personaggi ecc.) che nella prima stagione, essendo tutta auto-prodotta, è stata basata su un'ottica low-budget.

Domanda bonus: di tutti i cocktail proposti, il vostro preferito? Il Tom Collins non vale.
Il nostro cocktail preferito? Per entrambi il Bourbon Sour che sì, sarà uno degli episodi!

A noi di World Wide Webserie, questo progetto, è sempre piaciuto un sacco e vi invitiamo caldamente a supportarlo; avete ancora po' di ore per entrare nel gruppo di coloro che renderanno possibile la realizzazione della seconda stagione di "Hai visto Tom Collins?" e potete farlo con un'offerta sulla pagina ufficiale di Kickstarter.
Seguite la webserie su Facebook, su Instagram e ripassate (o guardate, se non l'avete ancora fatto) la prima stagione su YouTube. Per il resto, stay tuned, finanziate e alla salute!




Chiara Bressa,
World Wide Webserie / About Me
@Chiara Bressa


commenti
Commenta con Facebook o Google Plus